L’Intelligenza Artificiale può rendere la vita del consulente di marketing più facile?

15 novembre 2017

  

Sintesi

Negli ultimi anni uno dei "temi caldi" nel settore tecnologico è legato allo sviluppo e all’applicazione dell’Intelligenza Artificiale. Le ricadute dello sviluppo di questo tipo di tecnologia sono innumerevoli, e coinvolgono ovviamente anche il settore del marketing.

 

Che cos'è l'intelligenza artificiale?

Intelligenza Artificiale è un termine sempre più popolare, "quasi" entrato nel linguaggio comune. Il problema di questa "parola" è che non esiste al momento una definizione univoca.

Nils J. Nilsson, uno dei padri della ricerca nel campo dell'IA, né ha dato la seguente definizione: "l'intelligenza artificiale è il campo di studi dedicato a rendere le macchine intelligenti. L'intelligenza è quella qualità che consente a un'entità di funzionare adeguatamente e con lungimiranza nel suo ambiente".

L'Intelligenza Artificiale è uno degli obiettivi primari della ricerca tecnologica, che sta mettendo in campo notevoli risorse per perseguirlo. Le risorse messe in campo sono talmente cospicue che il mondo di Jarvis (Iron Man), di Samantha (Her) o del raccapricciante HAL 9000 (2001 Odissea nello spazio), sembra essere oramai a portata di mano.
Uno scenario che affascina e spaventa allo stesso tempo. Le macchine prenderanno il sopravvento? Perderemo il nostro posto di lavoro? (vedi l'articolo "L'Intelligenza Artificiale è tra noi") Skynet sta per scatenare i T800s e T1000s?
Tranquilli, la risposta per il momento è no!

L'IA è un potenziale pericolo?

Niente Affatto! Oggi l'IA è un settore in continua crescita che permette alle industrie un enorme sviluppo. Il potere segreto dell'IA sta nella sua capacità e nella sua efficienza nello svolgere l’analisi dei così detti Big Data (vedi a tal proposito l'articolo "Big Data per creare valore").

Il mondo del marketing è uno dei tanti campi che è investito da queste nuove tecnologie. L'applicazione dell’intelligenza artificiale nel marketing permette ai consulenti di marketing di avere maggiore tempo per concentrarsi sulla creazione di connessioni veramente personali con i fruitori del marchio.

"Al crescere dello sviluppo dell ' Intelligenza Artificiale sarà dato sempre più modo ai consulenti di marketing di dedicarsi all ' attività cardine della costruzione di qualsiasi marchio e di qualsiasi strategia di marketing: costruire relazioni umane."

Il consulente di marketing ha bisogno dell'intelligenza artificiale perché questa può offrire alla propria vita professionale grandi soddisfazioni. Offre la possibilità di ridurre il tempo dedicato all'analisi dei dati, di dare più attenzione alla creatività e di dedicarsi con tutte le energie possibili alla costruzione di vere e proprie relazioni con i fruitori di un marchio.
Oggi più che mai è fondamentale puntare alla fidelizzazione del cliente, costruendo un vero e proprio rapporto con quest'ultimo.

Lo sviluppo della strategia di marketing

L'attuazione di una qualsiasi strategia di marketing è da sempre legata allo sviluppo delle seguenti domande:

  • Chi devo contattare?
  • Quale messaggio devo far arrivare?
  • Quale formato deve avere il messaggio?
  • Quando devo inviare il messaggio?
  • Attraverso quale canale?

La risposta a queste domande è la chiave per generare il così detto "engagement" (ingaggio) del fruitore del marchio. Il coinvolgimento del fruitore determina la crescita del business legato al marchio stesso. Fino ad oggi si è sempre cercato di adottare strumenti di analisi che automatizzassero il lavoro e riducessero le attività "manuali".

Nonostante gli sforzi, c'è sempre stato un divario tra lo sforzo profuso nella creazione delle strategie di marketing ed i risultati che quest’ultime raggiungono (in particolar modo nella quantificazione dei risultati ottenuti).
Oggi ridurre questo divario è possibile grazie all'analisi dei Big Data. I Big Data oramai oggi sono ovunque. Il fruitore di un marchio porta con sé una quantità enorme di dati ed è costantemente impegnato nella creazione e diffusione di nuovi dati. Questi sono un'enorme richezza per un consulente di marketing.

Dati che possono essere utilizzati dai consulenti di marketing grazie alle capacità di elaborazione dell’Intelligenza Artificiale. L’unica tecnologia in grado di gestire la grande quantità di dati costituita dai "Big Data". Infatti possedere molti dati non serve a nulla se non li si può elaborare.

Lo sviluppo dell'Intelligenza Artificiale e quindi dell'apprendimento automatico, può permettere di analizzare e prevedere il comportamento umano, trovando risposta alle seguenti domande:

  • Come dare un senso a tutti questi dati?
  • Quale tra i fruitori desidera un determinato prodotto?
  • Come posso personalizzare l'esperienza del fruitore del marchio?

Elaborazione del linguaggio naturale (NLP - Natural Language Processing)

L'elaborazione del linguaggio naturale è un campo che si concentra sulla capacità di un computer di imparare, ed essere in grado di elaborare, un linguaggio umano ad un tale livello da dargli un significato compiuto e formulare risposte complesse.

Comprendere il linguaggio, i sentimenti, le opinioni, è il più grande passo verso la generazione di una vera e propria discussione, che può portare ad una collaborazione uomo macchina. Quando una macchina è in grado di imparare questo processo, rende più facile al consulente di marketing di capire i potenziali fruitori del marketing in una dimensione globale, piuttosto che come entità separate. È possibile creare una strategia di marketing in grado di raggiungere e soddisfare esattamente la nicchia a cui il marchio si vuole rivolgere.

Un esempio di questo tipo di tecnologia è rappresentato dalla tastiera SwiftKey presente su molti cellulari. Il team di SwiftKey ha come obiettivo quello di creare una tastiera che effettivamente impara da "come" si digita, dallo stile come si scrive, e può di conseguenza proporre risposte personalizzate, correggere il testo e sviluppare un vocabolario adatto allo stile dell’utente.

L'università di Stanford si è impegnata a sviluppare un proprio progetto dedicato all'analisi del linguaggio: il Stanford CoreNLP – Natural language software.

Analisi semantica e ricerca

L'analisi semantica è una delle frontiere di sviluppo dell’IA. Permettere alle macchine di comprendere il significato del linguaggio naturale. Al momento il processo è incompleto, l’IA non riesce ancora del tutto a comprendere il contesto, ma è un passo prossimo dell’apprendimento automatico. Le implicazioni sono enormi. Il famoso "babelfish" del film "Guida per autostoppisti galattici" sta divenendo realtà.

L'analisi semantica è una parte fondamentale dell’intelligenza artificiale per il marketing. Del resto è già utilizzata nei controlli ortografici, nell’analisi dei contenuti dei social media, nell'analisi del "sentimento". L’applicazione più nota di questo aspetto dell'Intelligenza Artificiale è quella che usa Google per migliorare ogni giorno il proprio motore di ricerca.

A partire dal 2015 RankBrain è diventato un pilastro fondamentale del motore di ricerca di Google. L’IA permette la generazione del newsfeed di Facebook. Le reti neurali e l'apprendimento automatico stanno cambiando il modo in cui funziona la ricerca online.

Fino a non molto tempo fa gli algoritmi di ricerca di Google lavoravano su metriche basate su regole impostate da esseri umani. Con l'apprendimento automatico gli ingegneri di Google hanno ridotto il proprio controllo sui "segnali" di ricerca e sui risultati. Di conseguenza si riduce sempre di più l’influenza umana nello sviluppo dell'algoritmo di ricerca. L'uomo assume più un ruolo di controllore, di supervisione.

Creazione ed ottimizzazione di siti web

L’IA è in grado oggi di permettere di auto progettare dei siti web. L’intelligenza artificiale diventa uno strumento di marketing anche nello sviluppo e nell’ottimizzazione dei siti web. Si tratta di strumenti in via di sviluppo ma ad esempio WIX sta sviluppando un proprio sistema di IA per sviluppare siti web. Il sito web http://www.jesskellytrainer.com/ è il primo realizzato da WIX attraverso il suo progetto di Intelligenza Artificiale.

L’IA può essere utilizzata per migliorare il ROI del sito web. L’IA è in grado di effettuare un numero superiore e nettamente più veloce di test per capire qual è la migliore ottimizzazione per i fruitori. Gli strumenti basati sull’IA sono superiori agli strumenti come il tradizionale AB test.

Chatbots e messaggistica

Le piattaforme di messaggistica sono uno degli argomenti caldi del marketing. WhatsApp, Facebook Messenger non sono strumenti solo per parlare con gli amici. Ma sono strumenti molto potenti per raggiungere il proprio business e parlare con i propri clienti.
Le chatbot permettono di gestire una notevole quantità di situazioni. La prenotazione di un biglietto, l’acquisto di un oggetto, ecc... Il mondo dell'ospitalità ne ha colto subito le potenzialità (vedi a tal proposito puoi leggere l'articolo "Vi presento Connie").

Si tratta di strumenti in continua evoluzione. Ma man mano che l’IA si evolverà permetteranno una maggiore fidelizzazione dei clienti. Un esempio è il bot di KLM, che ha integrato e ampliato le funzionalità del Facebook Messenger per poter rispondere velocemente alle molte domande dei propri clienti.

Analisi dei dati e segmentazione

Uno degli strumenti più noti di analisi dei dati nel mondo del marketing è "Google Analytics". Tanto diffuso da essere diventato quasi uno standard. La possibilità di poter disporre di un "cruscotto" capace di interfacciare una notevole quantità di dati e di restituirli sotto forma grafica è fondamentale per mantenere sotto controllo l’andamento di una qualsiasi strategia di marketing.
L’Intelligenza Artificiale permetterà un’analisi sempre più precisa del comportamento e delle azioni dei fruitori del marchio, riuscendo a "tarare" quotidianamente la strategia di marketing, per promuovere nel modo più efficace il marchio.

Uno dei modi più essenziali per le aziende oggi per capire i propri clienti è categorizzare in coorti o segmenti i clienti stessi. L’analisi dei dati permette di individuare segmenti sempre più precisi di clienti. L’Intelligenza Artificiale permette di andare bene oltre la divisione dei clienti per età o per genere.

Analisi semantica dei commenti

Facebook, Netflix, Amazon vivono grazie ai "pareri", ai commenti, dei propri fruitori. Riuscire ad intercettare il "sentimento" dei propri utenti è fondamentale per offrire un servizio sempre più a misura di utente. La capacità di analizzare i gusti dei clienti è la chiave del successo. Il newsfeed di Facebook creato appositamente sulle preferenze degli utenti, proporre per Netflix i programmi più idonei. Per Amazon proporre ai clienti i prodotti ed i beni più "a misura di gusto".

In conclusione

L'Intelligenza Artificiale è tra noi. Sta entrando in ogni ambito della nostra vita personale e lavorativa. Non possiamo quindi ignorarla, non solo in quanto consulenti marketing. Ma in quanto siamo cittadini di un mondo che nei prossimi anni avvenire vedrà concretizzarsi tante promesse anticipate dalla fantascienza.

Vuoi suggerimenti gratuiti per catturare l'attenzione, chiudere vendite e aumentare la tua influenza?

 

BrioWeb
E-mail: info@brioweb.eu
Centralino 3515550381
Piazza IV Novembre, n. 22
30030 Cazzago di Pianiga (VE)

Consulenze
Marketing
Leadership
Coaching

Tutti comunicano, comunicare non è da tutti
Dove Marketing
Psicologia
Mindfulness e
T'ai Chi Ch'üan
si incontrano e si fondono

P.IVA 03853870271 | Informativa sulla Privacy, Cookie e Copyright | Mappa del sito | © 1999 - BrioWeb

P.IVA 03853870271 | Informativa sulla Privacy, Cookie e Copyright | Mappa del sito | © 1999 - BrioWeb